Spettacoli

Offerte

Abbonati e avrai gratis le pubblicazioni della Fondazione Donizetti.
Scopri tutti gli abbonamenti.

Bambini e ragazzi fino ai 10 anni compresi entrano a 1 euro!

Sei uno studente? Per te il 13 ottobre e il 25 novembre le Anteprime giovani di Don Pasquale e Anna Bolena a soli 10€.

Scopri i nuovi carnet Donizetti e carnert Concerti e gli sconti riservati a Junior&Family, Senior & Gruppi.

Acquista

Come arrivare

In aereo: Vola su orioaeroporto.it da oltre 100 destinazioni in tutta Italia

In treno: Da Milano coincidenze per Bergamo ogni ora

Muoviti a Bergamo con atb

Scopri tutto ciò che c'è da vedere su visitbergamo.net

Pride for Expo

Donizetti Pride
for Expo

 

Una delle iniziative più importanti che il Comune di Bergamo e la Fondazione Donizetti propongono in vista dell’esposizione universale di Expo Milano 2015 che aprirà ufficialmente il prossimo primo maggio.

Scarica il programma

Una vera e propria stagione musicale straordinaria, nel semestre di Expo, da maggio a ottobre 2015: una serie di manifestazioni animeranno spazi noti e meno noti della città, risvegliando l’orgoglio bergamasco verso Gaetano Donizetti, quel “Donizetti Pride” che rappresenta il titolo della prima rassegna targata Francesco Micheli, nuovo direttore artistico della Fondazione Donizetti.
Conferenze, reading, spettacoli di teatro musicale, iniziative dedicate ai più piccoli, concerti cameristici e sinfonici, tutti appuntamenti legati da una tematica comune: le composizioni di Gaetano Donizetti (Bergamo 1797-1848) e la divulgazione della sua vicenda biografica e artistica: a Donizetti sarà dedicata interamente la “Donizetti Night”, la notte dell’orgoglio bergamasco per il suo compositore più celebre, con due progetti di punta: “Elisir d’amore Off” – il capolavoro in formato tascabile “per grandi e piccini” – e la commissione di una nuova opera a un team creativo giovane e internazionale che ha preso spunto dalla vita e dalle opere del compositore orobico per creare un lavoro “sperimentale”, “Donizetti Alive”, un’opera diffusa negli spazi della Domus Magna destinata a un pubblico itinerante. Un programma quindi che condivide lo spirito fondante dell’Expo, basato su confronto, sperimentazione, fruibilità straordinaria in un periodo di tempo limitato, con l’obiettivo di raccoglierne i risultati duraturi e alcune testimonianze simboliche. Donizetti Pride for Expo si realizza concretamente grazie all’impegno di diverse istituzioni bergamasche: la Fondazione Donizetti, la Fondazione Congregazione della Misericordia Maggiore MIA, il Conservatorio “G. Donizetti”, la Fondazione Bergamo nella Storia e la Domus Bergamo.
“L’impegno per la città di Francesco Micheli – spiega Nadia Ghisalberti, Assessore alla Cultura, Turismo ed Expo del Comune di Bergamo – il suo entusiasmo e la capacità di rinnovamento sono già evidenti in questa programmazione straordinaria pensata in coincidenza con EXPO, evento dal quale Bergamo saprà cogliere le spinte più forti, completando la propria già ampia offerta culturale con proposte innovative ma pur sempre consistenti rispetto alla nostra tradizione musicale e turistica.

L’obiettivo è di rendere sempre più frequente e viva la presenza di Donizetti e della sua musica a Bergamo, con proposte e modi nuovi che hanno origine in “Donizetti Pride for Expo”, iniziativa che si distingue anche per la sua originalità e molteplicità di sguardi sulla musica”.
“Il mio ritorno a Bergamo – sottolinea Francesco Micheli, direttore artistico della Fondazione Donizetti – e il mio percorso con la Fondazione godono di una prima occasione d’incontro. Expo Milano è un evento di rilevanza assoluta che si irradia coinvolgendo anche questa città, chiamata a condividere l’accoglienza di quanti da tutto il mondo faranno visita alle nostre terre da maggio a ottobre. L’Expo punta i propri riflettori sulle forme del “nutrimento”, ma quale miglior nutrimento se non quello dell’arte e della musica? Ecco perciò l’occasione per condividere col mondo intero l’eccellenza di Gaetano Donizetti, compositore che il mondo ci invidia e del cui superlativo valore forse noi bergamaschi dovremmo essere più consapevoli. “Donizetti Pride”, – prosegue Micheli – in un contesto che sembrerebbe privilegiare solo i nutrimenti “alimentari”, dimostra quanto forte ed energetico possa essere il nutrimento immateriale ma estetico e civile della musica del compositore bergamasco per antonomasia. Raccogliamo la sfida tesa all’innovazione rispondendo con una rassegna di eventi che punta all’eccellenza (con gioia la Fondazione produce l’esecuzione integrale dei quartetti del Maestro) e all’invenzione: secondo il percorso che mi caratterizza da sempre, dare vita a format capaci di coniugare i canoni della tradizione con i media del contemporaneo. Crediamo sia utile saldare la relazione della città col proprio compositore attraverso manifestazioni che aiutino la diffusione “a gran voce” dell’uno e dell’altra.”

DA_FINE

Donizetti, Shakespeare & Friends

 

Punti in comune. Conferenze e reading
Domus Bergamo
dal 21 maggio al 20 giugno
eventi gratuiti

Alla Domus Bergamo, struttura sita in piazza Dante, dal 21 maggio al 20 giugno 2015, una rassegna che per un mese con cadenza bisettimanale (giovedì e sabato), mette insieme per la prima volta la Lirica e la Prosa del Teatro Donizetti, alternando musica e parole: conferenze (il giovedì alle ore 18) e aperitivi musicali con brani del repertorio elisabettiano eseguiti dagli studenti della classe di chitarra del Conservatorio “Gaetano Donizetti” abbinati a letture dei Sonetti di Shakespeare affidati all’attore Tiziano Ferrari (il sabato alle ore 19:30). Fra i relatori Paolo Fabbri, Federico Fornoni e Livio Aragona (rispettivamente direttore scientifico e responsabili della ricerca didattica ed editoria della Fondazione Donizetti), Francesco Micheli e Maria Grazia Panigada (direttori artistici per la lirica e la prosa del Teatro Donizetti), Claudio Bernardi e Carlo Susa in un appuntamento che porta la musica e il teatro in spazi inconsueti.

Questo il calendario delle conferenze:

21 maggio
“Mangiate bene, bevete meglio”.
Donizetti e Shakespeare a tavola con Paolo Fabbri e Claudio Bernardi

28 maggio
Cibo per la mente: nuove riflessioni su Mayr e Donizetti: Paolo Fabbri, Livio Aragona, Federico Fornoni presentano gli atti dei convegni su Donizetti e Mayr

4 giugno
Donizetti fra tragedia e drame, con una spolverata di comico / Lo Shakespeare stanco di drammi e tragedie: La Tempesta con Federico Fornoni e Claudio Bernardi

11 giugno
Lo schiaffo di Norina. Donizetti tra comicità e umorismo / La comicità di Shakespeare: Falstaff e la birra… con Livio Aragona e Carlo Susa

18 giugno
Prosa e lirica al Teatro Donizetti: intrecci di stagioni con Maria Grazia Panigada e Francesco Micheli

GONE

Milo, Maya e il giro del mondo

 

Teatro Sociale
3 giugno ore 9.30 / 11.30 / 14.30
biglietti: euro 4

Al Teatro Sociale, il 3 giugno arriva invece Milo, Maya e il giro del mondo, musica di Matteo Franceschini, libretto di Lisa Capaccioli, direzione di Jacopo Rivani, regia di Caroline Leboutte. Opera contemporanea per i più giovani, vincitrice di “Opera Domani” 2015, è stata prodotta da ASLICO insieme all’Opéra Royale de Wallonie, dal Teatro di Magdeburg e dall’Opéra di Rouen; a gennaio ha vinto il prestigioso “Fedora Rolf Liebermann Prize” di Parigi. Il viaggio immaginario di due adolescenti che, finita la scuola, conoscono il mondo ritrovandolo lungo le strade multietniche della loro città: alla base della narrazione temi attuali del percorso formativo scolastico quali la multiculturalità, i paesi e i sapori del mondo, la scoperta dell’altro, il bullismo, affrontati in maniera nuova grazie alla musica e al fascino del teatro. Un’opera complessa per una sfida entusiasmante che ha già coinvolto migliaia di studenti-spettatori in tutta Europa.

GONE

Donizetti Night

 

Bergamo Alta
20 giugno dalle ore 20
evento gratuito
per “Elisir d’amore Off” biglietti: euro 1 (minori di 14 anni) / euro 5 (intero)

Sarà uno degli appuntamenti più coinvolgenti e interessanti dell’offerta estiva, una novità assoluta che investirà l’intera Città Alta il 20 giugno: dalle ore 20 a notte fonda sarà infatti “Donizetti Night”, con concerti, spettacoli e proiezioni. Le attività musicali in programma saranno realizzate grazie al contributo fondamentale di vari soggetti culturali della città, in particolare il Conservatorio. Il coordinamento musicale delle iniziative è di Christian Serazzi. Altrettanto importante è l’adesione delle associazioni dei Commercianti di Città Alta; con il progetto “Adotta un’opera di Donizetti” ciascun esercente sceglierà un’opera dal catalogo donizettiano e la “metterà in scena” negli spazi della propria attività, declinandone contenuti, tematiche e personaggi. Nel contenitore della “Donizetti Night” spicca poi “Elisir d’amore Off”, una nuova versione “in formato tascabile” del capolavoro interpretata dal Donizetti OperaEnsemble e narrata da Francesco Micheli, celebre autore di versioni divulgative dei grandi capolavori del teatro lirico. “Elisir d’amore Off” andrà in scena al Teatro Sociale, il 20 giugno, alle ore 16:30 in una versione in anteprima pensata appositamente per le famiglie, quindi in replica alle ore 22 per tutti.

GONE

Donizetti Alive

 

Domus Magna
20 e 21 giugno, 4 luglio, 1 agosto, 5 settembre, 3 ottobre dalle ore 20
biglietti: euro 5

“Donizetti Alive” è il titolo di un’opera in prima assoluta, nuova commissione per i 750 anni della Fondazione MIA, che debutta all’interno della “Donizetti Night” il 20 giugno negli affascinanti e misteriosi spazi della Domus Magna (repliche il 21 giugno, il 4 luglio, l’1 agosto, il 5 settembre, il 3 ottobre, sempre dalle ore 20 alle ore 23. “Donizetti Alive” è un’opera diffusa sulla vita e l’arte del compositore bergamasco di Julio García-Clavijo, Luigi Di Gangi, Ugo Giacomazzi con la musica di Pasquale Corrado.
Come spiegano gli autori, quest’opera è un viaggio nella mente del compositore, nei suoi ricordi, nelle allucinazioni degli ultimi istanti della sua vita: gli amici, il maestro Mayr, la famiglia, la moglie, i viaggi, le malattie, i medici, i cantanti e i loro divismi, i librettisti ritardatari, gli impresari senza scrupoli, si confondono con i personaggi delle opere per recitare e cantare “l’opera della sua vita”, quella che nella sua frenesia perfezionista avrebbe sempre voluto scrivere, sempre più grande, sempre più bella. Una grande novità è legata anche alla realizzazione dell’opera: le varie scene infatti convivono contemporaneamente in spazi differenti della Domus Magna; il pubblico quindi sceglierà cosa seguire in piena libertà, costruendo il proprio percorso in maniera casuale o no.

GONE

A casa di Gaetano

 

Casa Natale di Donizetti
Tutti i fine settimana, dal 20 giugno al 25 ottobre, ore 16
eventi gratuiti

“A casa di Gaetano” è invece una rassegna di musica da camera pensata ed eseguita dagli allievi del Conservatorio “Gaetano Donizetti” di Bergamo: una serie di concerti che, ogni fine settimana a partire dal 20 giugno fino al 25 Ottobre, animeranno negli spazi della Casa Natale di Donizetti: un modo non solo per conoscere meglio la musica e la casa del celeberrimo compositore bergamasco, ma anche per entrare in contatto con i giovani talenti del conservatorio bergamasco, uno degli istituti di alta formazione che contraddistinguono il capoluogo orobico.

Queste le date degli appuntamenti:

  • 27 e 28 giugno
  • 11, 12, 19, 25, 26 luglio
  • 02, 08, 09, 15, 16, 22, 23 agosto
  • 06, 12, 13, 20, 26 settembre
  • 04, 10, 17, 18, 24, 25ottobre

GONE

I Quartetti di Donizetti

 

Santa Maria Maggiore, Sala Piatti, Accademia Carrara, Biblioteca Angelo Mai, Casa Natale
5 luglio, 30 agosto, 27 settembre, 16 ottobre, 7 novembre (ore 16) e 29 novembre (ore 11)
eventi gratuiti

Altra importante novità è la prima esecuzione integrale a Bergamo (in sei concerti) dei 18 Quartetti per archi di Donizetti affidati per l’occasione al Quartetto Donizetti composto da Luca Braga, Pierantonio Cazzulani (violino), Christian Serazzi (viola), Massimo Repellini (violoncello): pagine per la maggior parte scritte durante gli anni di formazione sotto la guida di Simone Mayr e Padre Mattei, ed allora eseguite nelle soirée organizzate settimanalmente a Bergamo presso la casa di Alessandro Bartoli, violinista dilettante con la passione per la musica da camera. I concerti avranno luogo il 5 luglio in Santa Maria Maggiore, il 30 agosto alla Sala Piatti, il 27 settembre e il 16 ottobre presso l’Accademia Carrara, 7 novembre alla Sala Furietti della Biblioteca Mai e il 29 novembre (Dies Natalis) alla Casa Natale.

Una sera al museo

 

Museo Donizettiano
18 luglio, 29 agosto, 19 settembre ore 21
eventi gratuiti

“Una sera al Museo” è il titolo di tre visite musicate il 18 luglio, il 29 agosto, il 19 settembre (sempre alle ore 21), realizzate in collaborazione con la Fondazione Bergamo nella Storia presso il Museo Donizettiano, con esecuzioni dal vivo e letture di brani legati alla vita e alle opere del Bergamasco. Sarà un’occasione diversa per visitare il Museo che a metà maggio riaprirà dopo un periodo di restauri. L’esposizione, riorganizzata con nuovi criteri narrativi e con un metodo che permetterà una maggiore fruizione dei materiali esposti, è curata da Paolo Fabbri.

GONE

Don Pasquale / Donizetti e dintorni

 

Teatro Donizetti
15 e 17 ottobre (opera) – 21 ottobre (concerto)

“Donizetti Pride for Expo” conduce il pubblico sino all’inizio della Stagione Lirica tradizionale al Teatro Donizetti con “Don Pasquale”, titolo inaugurale del 2015, in scena il 15 e il 17 ottobre e con un imperdibile appuntamento sinfonico, il 21 ottobre, con “Donizetti e dintorni” concerto diretto da Michele Mariotti. Il “Don Pasquale” segna il rientro del Teatro Donizetti nel Circuito Lirico Lombardo (ASLICO) che significativamente ha scelto proprio un titolo donizettiano per questo bentornato.
“Donizetti e dintorni” è un concerto con musiche di Gioachino Rossini, fra cui lo “Stabat Mater” che il compositore bergamasco diresse a Bologna per la prima italiana del 1842. Ad eseguire queste celebri pagine l’Orchestra e il Coro del Teatro Comunale di Bologna con la bacchetta del direttore musicale Michele Mariotti, considerato uno dei più importanti interpreti rossiniani di oggi.
Questi due appuntamenti iniziali della Stagione lirica 2015 testimoniano la volontà di apertura e collaborazione con le più significative realtà musicali italiane e preludono a nuove e ulteriori collaborazioni.

GONE