Biglietteriah. 13:00-20:00 / da Martedì a Sabato T. +39 035 4160 601 / 602 / 603
  • Home /
  • News /
  • Francesco Micheli porta Donizetti negli USA
  • Francesco Micheli porta Donizetti negli USA

    Francesco Micheli porta Donizetti negli USA

    Sabato 29 giugno all’Artosphere Festival debutta The Moon diretto da Corrado Rovaris
     
    Martedì 9 luglio a New York, la “piccola opera” per i 50 anni dell’allunaggio con Marta Torbidoni vestita da Tiziana Fausti sarà in scena a The Center per i 50 anni dalla rivolta di Stonewall

     

    Ci sarà anche un po’ di Bergamo nelle prossime settimane negli USA grazie ai nuovi impegni della Fondazione Teatro Donizetti con Francesco Micheli, autore e interprete di due spettacoli legati all’anniversario dell’allunaggio.
     
    Sabato 29 giugno, al Walton Arts Center di Fayetteville in Arkansas, per il festival Artosphere, andrà in scena The Moon, spettacolo coprodotto dalla Fondazione Teatro Donizetti che ha debuttato nella versione in italiano lo scorso giugno a Bergamo per la Donizetti Night. Sul podio della Artosphere Festival Orchestra ci sarà un altro celebre bergamasco, Corrado Rovaris, ospite fisso del festival Donizetti Opera sin dall’edizione del 2015 con Anna Bolena.
    Questa serata di immagini, parole e musica, nata per festeggiare i cinquant’anni dell’allunaggio, arriva nel famoso festival dell’Arkansas sostenuto dalla famiglia Walton con un programma musicale che non si ferma al solo romanticismo e a Donizetti ma abbraccia un periodo storico più ampio, da Monteverdi a John Williams.
     
    La voce del soprano Marta Torbidoni sarà presente invece in The Moon. First love, secondo impegno statunitense di Francesco Micheli a New York, sabato 9 luglio a The Center, dove lo spettacolo visto alla Donizetti Night 2019 sarà presentato per il cinquantesimo anniversario della missione dell’Apollo 11 e per la stessa ricorrenza temporale della rivolta di Stonewall, simbolicamente considerato il momento di nascita del movimento di liberazione gay moderno in tutto il mondo, partecipando così ad un fitto calendario di iniziative che stanno animando la città statunitense dai primi di giugno. In scena a New York con la Torbidoni e Micheli che racconterà gli anni della sua formazione artistica e umana e la scoperta di Donizetti, il traduttore e drammaturgo Michele Panella (direttore artistico fra l’altro del festival Tramedautore che si svolge al Piccolo Teatro di Milano ed è dedicato alla drammaturgia contemporanea) e il pianista Dan Franklin Smith. Come già accaduto a Bergamo, Marta Torbidoni indosserà, fra gli altri, un ampio abito da sera di Mario Dice (collezione Primavera Estate 2018) scelto dall’imprenditrice della moda Tiziana Fausti, in chiffon di seta e inserti in pizzo impreziositi con ricami di perline.
    L’attività è realizzata grazie alla collaborazione a New York con Francesca Campagna.
     
    Questo originale viaggio fra le musiche e le ambientazioni lunari e notturne di Donizetti, insieme ad altre celebri pagine di Bellini, Rossini, Verdi, Offenbach e Debussy di analoga ispirazione, firmato da Micheli con Paolo Cascio e Micheli Balistreri, sarà accompagnato anche negli USA dalle immagini di Francesca Ballarini, e costituisce la prima occasione di presentazione ufficiale a New York del festival dedicato al compositore bergamasco.