Biglietteriah. 13:00-20:00 / da Martedì a Sabato T. +39 035 4160 601 / 602 / 603
  • Home /
  • News /
  • Aperte le iscrizioni per il Laboratorio sulla vocalità donizettiana
  • Aperte le iscrizioni per il Laboratorio sulla vocalità donizettiana

    Aperte le iscrizioni per il Laboratorio sulla vocalità donizettiana

    Per il Laboratorio sulla vocalità donizettiana nuova collaborazione
    con l’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti”

     
    Bergamo e Martina Franca unite nel segno della formazione dei giovani cantanti
     
    Audizioni a Milano (27 febbraio), a Berlino (29 febbraio) e a Bari (9 marzo)

    Grandi novità e possibilità di visibilità internazionale per la sesta edizione del Laboratorio sulla vocalità donizettiana, organizzato anche dalla Fondazione Teatro Donizetti nell’ambito del festival Donizetti Opera. Gli allievi dell’anno 2020 saranno reclutati tra quelli che frequenteranno l’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti” di Martina Franca in Puglia, nel segno di una collaborazione ad ampio raggio fra istituzioni che mirano al perfezionamento dei giovani cantanti.
     
    Chi desidera partecipare al Laboratorio donizettiano si deve iscrivere quindi entro le ore 12 del 15 febbraio alle selezioni per l’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti” di Martina Franca, promossa e organizzata dalla Fondazione Paolo Grassi in collaborazione con il Festival della Valle d’Itria, nata nel 2010 per dare a giovani cantanti lirici una formazione altamente specifica nei diversi aspetti della tecnica, dello stile e dell’interpretazione del Belcanto.
    La partecipazione ai corsi per gli allievi effettivi è gratuita.
    Tutti i dettagli e le modalità di iscrizione sono disponibili su www.fondazionepaolograssi.it.

    L’Accademia martinese accoglierà un numero massimo di quindici allievi fra i 18 e i 35 anni, selezionati in due fasi distinte: la prima solo sulla base di titoli e registrazioni da inviare entro il 15 febbraio (ore 12); la seconda, riservata a quei candidati ritenuti idonei, con audizioni dal vivo che si svolgeranno all’Accademia Teatro alla Scala di Milano (27 febbraio), alla Hochschule für Musik “Hanns Eisler” di Berlino (29 febbraio) e al Teatro Petruzzelli di Bari (9 marzo): tre sedi diverse per facilitare la partecipazione dei candidati di diversa provenienza, frutto di significative sinergie con alcune strutture artistiche di rilievo internazionale.

    Riconosciuta nel 2019 dalla Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali del MIBACT come “Scuola di eccellenza nazionale operante nell’ambito dell’altissima formazione musicale” insieme ad altre otto istituzioni, l’Accademia “Rodolfo Celletti” offre agli ammessi l’opportunità di partecipare a laboratori di prassi esecutiva e ad esperienze artistiche sul campo col sostegno di illustri preparatori, interpreti e concertatori, oltre che a specifiche sessioni di approfondimento dedicate non solo al Belcanto ma anche al repertorio barocco, alla scuola napoletana del Seicento e Settecento e al repertorio liederistico. Alberto Triola e Fabio Luisi, rispettivamente Direttore artistico e Direttore musicale dell’Accademia del Belcanto e del Festival della Valle d’Itria, coordineranno l’attività condivisa con docenti e artisti di fama internazionale fra i quali Stefania Bonfadelli, Sandro Cappelletto, Nicolai Cok, Domenico Colaianni, Luca Gorla, Liubov Gromoglasova, Paoletta Marrocu, Chris Merrit, Francesco Micheli, Sara Mingardo, Carmen Santoro, Roberto Servile, Sarah Wedl-Wilson.
    Per l’anno 2020 sono previste tre sessioni di studio nella sede dell’Accademia a Martina Franca:

    • dal 16 al 30 aprile 2020;
    • dal 9 al 30 giugno 2020, cui seguirà – per gli allievi ritenuti idonei – la fase di work-experience all’interno del 46° Festival della Valle d’Itria;
    • dal 5 all’11 ottobre 2020, al cui termine alcuni allievi selezionati saranno invitati a prendere parte al Laboratorio sulla vocalità donizettiana, organizzato nell’ambito del festival Donizetti Opera dalla Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo in collaborazione con l’Accademia Teatro alla Scala e il Conservatorio Gaetano Donizetti di Bergamo.

    La nuova collaborazione fra Fondazione Paolo Grassi e Fondazione Teatro Donizetti darà quindi ai selezionati la possibilità di un percorso formativo più completo e la possibilità di partecipare a ben due festival. Questa scelta deriva anche dall’esperienza di Lidia Fridman, il soprano che ha frequentato l’Accademia pugliese, debuttando poi a soli 23 anni prima durante il Festival di Martina Franca 2019 e poi come protagonista dell’Ange de Nisida nel cantiere del Teatro Donizetti.
     
    Come è noto, il Laboratorio bergamasco punta a fornire ai partecipanti tutti gli strumenti tecnici, stilistici, critico-interpretativi per un’appropriata conoscenza della vocalità donizettiana e si articolerà anche quest’anno in masterclass, che si svolgeranno presso le sedi dell’Accademia Teatro alla Scala e della Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo (Casa Natale di Gaetano Donizetti, Casa Suardi/Teatro Sociale). Gli artisti selezionati potranno essere inseriti a vario titolo nelle attività di formazione e di produzione del festival Donizetti Opera 2020.
    Fra i docenti, accanto a quelli dell’Accademia Teatro alla Scala e del Conservatorio di Bergamo, anche il direttore artistico Francesco Micheli, il direttore musicale Riccardo Frizza e il direttore scientifico Paolo Fabbri.
    Il Laboratorio sulla vocalità donizettiana si svolgerà tra il 12 e il 24 ottobre 2020; è totalmente gratuito per i partecipanti selezionati e gli allievi effettivi (non gli uditori) potranno beneficiare di alcune convenzioni presso strutture di soggiorno cittadine.