• Home /
  • Calendario /
  • Festival 2023 /
  • Il diluvio universale
  • Il diluvio universale

    Caricamento Eventi
    • Questo evento è passato.

    Azione tragico sacra di Domenico Gilardoni
    Musica di Gaetano Donizetti
    Prima esecuzione: Napoli, Real Teatro di San Carlo, 6 marzo 1830
    Edizione critica della versione di Napoli a cura di Edoardo Cavalli © Fondazione Teatro Donizetti

    ACQUISTA ORA

    Scegli il tuo posto e ottieni il biglietto!

    INTRODUZIONE

    Tipica opera di soggetto sacro pensata per la rappresentazione nel periodo quaresimale, Il diluvio universale di Gaetano Donizetti debuttò al Real Teatro di San Carlo di Napoli il 6 marzo 1830, con il celeberrimo basso Luigi Lablache nella parte di Noè. Il libretto di Domenico Gilardoni è ispirato alla tragedia Il diluvio di Francesco Ringhieri con l’aggiunta di elementi tratti da lord Byron e da Thomas Moore. Il modello è evidentemente Mosè in Egitto di Rossini, rappresentato nello stesso teatro dodici anni prima e modello insuperabile di opera di argomento religioso, dove però le storie “sacre” della Bibbia si intrecciano con le vicende “profane” dei protagonisti, in una commistione di temi pubblici e privati. Nonostante un clamoroso errore della primadonna, Luigia Boccabadati, che alla “prima” attaccò in anticipo il concertato del finale primo, Il diluvio universale ottenne un buon successo e rappresenta una tappa significativa nell’evoluzione creatrice di Donizetti. Che l’autore considerasse quest’opera molto importante lo dimostra poi la profonda revisione cui la sottopose alcuni anni dopo. Questo secondo Diluvio universale debuttò al Carlo Felice di Genova il 17 gennaio 1834. Il festival Donizetti Opera presenta invece l’opera nella sua versione originale, quella napoletana. Sul podio sale Riccardo Frizza, direttore musicale del festival, mentre lo spettacolo è affidato ai MASBEDO, che attraverso il diluvio, il primo cataclisma naturale della storia, propongono una riflessione sulle questioni attualissime dell’emergenza ambientale e degli sconvolgimenti climatici. Argomenti che toccano tutti, in quell’intreccio fra destini collettivi e individuali che costituisce uno dei temi fondamentali della drammaturgia del Diluvio universale. Ancora una volta, Donizetti parla di noi.

    TRAMA

    Noè e i suoi familiari, consapevoli che Dio sta per inviare il diluvio, preparano l’arca appena fuori dalla città di Sennàar, votata alla distruzione insieme con i suoi peccaminosi abitanti. Noè ha convertito Sela, la moglie di Cadmo, il capo della città. Sela confida a Noè che il marito la disprezza per la sua fede e ha pubblicamente offeso Dio sfidandolo a punirlo. Arrivano gli sgherri di Cadmo che vogliono bruciare l’arca, Noè tenta di fermarli e Sela decide di tornare dal marito per indurlo a desistere. A questo punto entra in scena Ada, confidente di Sela ma in realtà innamorata di Cadmo. A costui Ada fa credere che Sela sia vicina a Noè non per motivi religiosi, ma perché innamorata del primogenito del profeta, Jafet. Con grande soddisfazione di Ada, Cadmo ripudia la moglie e ordina la condanna a morte di Noè, dei suoi figli e anche di Sela, che ha trovato rifugio presso di loro. Noè ammonisce Cadmo a non sfidare l’ira divina e gli predice il diluvio prossimo venturo, mentre la Natura si scatena con tuoni e fulmini. Cadmo arriva presso l’arca con l’intento di distruggerla, mentre Noè, Jafet e Sela vengono arrestati.
    Cadmo promette ad Ada di sposarla dopo che sarà stata eseguita la condanna a morte della moglie. In un drammatico confronto fra Cadmo e Sela, costei si rifiuta di confessare un tradimento che non ha commesso ma accetta la punizione e chiede soltanto di poter riabbracciare per l’ultima volta il figlio. Cadmo glielo nega, e anzi annuncia che rivelerà al figlio la colpa della madre e che sposerà Ada. Tradita dall’amica, ripudiata dal marito e maledetta dal figlio, Sela invoca la pietà divina. Intanto Noè è prigioniero nell’arca. Arriva Sela a portargli la notizia che Cadmo ha deciso di ucciderli tutti. Noè predice allora l’imminente diluvio. Mentre Cadmo e la sua corte celebrano il prossimo matrimonio, arriva Sela. Cadmo è disposto a riprenderla con sé purché rinneghi il Dio di Noè e lo maledica. Pur di ritrovare il figlio, Sela accetta ma, mentre pronuncia l’abiura, cade fulminata al suolo. Si scatena improvviso e violentissimo il diluvio universale, mentre tutti fuggono disordinatamente. Quando la tempesta si placa, si vedono i pochi superstiti raccolti sulle cime delle montagne, mentre sulla terra sommersa dalle acque galleggia incolume l’arca di Noè.

    Presenting Partner

    Enel_Logo_Primary_RGB
    Dicembre - 2023
    03
    a partire da€15

    Dettagli

    Date e orari:
    17 Novembre 2023Turno AH 20:00
    25 Novembre 2023 Fuori abbonamentoH 20:00
    3 Dicembre 2023 Turno CH 15:30
    Prezzo: €15 - €110
    Categoria:

    Luogo

    Teatro Donizetti

    Piazza Camillo Benso Conte di Cavour
    Bergamo, Italia

    Locandina

    Direttore Riccardo Frizza
    Progetto, regia, regia in presa diretta e costumi MASBEDO
    Drammaturgia visiva Mariano Furlani
    Scene 2050+
    Movimenti scenici Sabino Civilleri e Manuela Lo Sicco
    Light designer Fiammetta Baldiserri

    Noè Nahuel Di Pierro
    Jafet Nicolò Donini
    Sem Davide Zaccherini
    Cam Eduardo Martínez*
    Tesbite Sabrina Gárdez*
    Asfene Erica Artina
    Abra Sophie Burns
    Cadmo Enea Scala
    Sela Giuliana Gianfaldoni
    Ada Maria Elena Pepi*
    Artoo Wangmao Wang

    Orchestra Donizetti Opera
    Coro dell’Accademia Teatro alla Scala
    Maestro del Coro Salvo Sgrò

    *Allievi della Bottega Donizetti

    Nuovo allestimento della Fondazione Teatro Donizetti
    in collaborazione con la GAMeC di Bergamo per Bergamo Brescia Capitale italiana della Cultura 2023

    Si ringraziano Fondazione In Between Art Film e Motta&Partners per il sostegno alla produzione dei video di MASBEDO