Biglietteriah. 13:00-20:00 / da Martedì a Sabato T. +39 035 4160 601 / 602 / 603
  • Home /
  • News /
  • Stagione lirica: biglietti a 2 euro per gli under 25 per l'opera inaugurale
  • Stagione lirica: biglietti a 2 euro per gli under 25 per l’opera inaugurale

    Stagione lirica: biglietti a 2 euro per gli under 25 per l’opera inaugurale

    Anche la Fondazione Teatro Donizetti accoglie la proposta del Ministro Bonisoli

    In occasione del Viaggio a Reims inaugurale della Stagione Lirica 2018 sarà riservato ai giovani un contingente di titoli d’ingresso al prezzo simbolico di 2 euro

     

    La Fondazione Teatro Donizettiprosegue il percorso tracciato in questi ultimi anni nel coinvolgimento del nuovo pubblico accogliendo l’invito del Ministro per i Beni e le Attività culturali, Alberto Bonisoli, di rendere fruibile l’opera lirica anche ai più giovani attraverso una politica mirata sul costo dei biglietti.

    Per il titolo inaugurale della Stagione Lirica Il viaggio a Reims di Gioachino Rossini – in scena il prossimo 5 e 7 ottobre al Teatro Sociale di Bergamo– sarà messo a disposizione un contingente di biglietti al prezzo simbolico di 2 euro riservato a chi ha fra i 18 e 25 anni.

    Gli under 25 potranno quindi assistere alla prima esecuzione bergamasca del titolo rossiniano, in un nuovo allestimento firmato dal regista Michal Znaniecki e che vede sul podio il loro coetaneo Michele Spotti, giovanissima bacchetta che si sta imponendo sui palcoscenici più prestigiosi. Anche il cast vocale è comprende i giovani vincitori del concorso AsLiCo.

    Per l’occasione saranno riservati 100 biglietti per Il viaggio a Reims acquistabili presso la biglietteria dei Teatri in Porta Nuova esibendo un documento che verrà richiesto anche per l’accesso in teatro.

    Nel viaggio a Reims, “Cantata” scritta per l’incoronazione di Carlo X a Reims nel 1825, Rossini mette in scena con la consueta maestria e umorismo la società che celebra, viva in tutte le ossessioni, paure, isterismi, qualità e debolezze. Ne viene fuori un caleidoscopio di piccoli conflitti quotidiani, amori e piccoli gesti, tra fashion victim d’altri tempi, amanti, timide ragazze, personaggi a volte caricaturali, a volte dolorosamente veri, resi magnificamente dalla musica di Rossini.