Visit

Gaetano Donizetti è uno dei cinque compositori più rappresentati al mondo, il più internazionale degli italiani: primo romantico, ha ambientato in paesi esotici circa la metà delle sue opere. 

La sua Bergamo oggi è una delle città più internazionali d’Italia: ospita l’Aeroporto di Orio al Serio, terzo scalo italiano per importanza; dista un’ora dal primo aeroporto, quello di Malpensa; è sede di industrie fra le più internazionalizzate del Paese.

La città è impregnata di memoria donizettiana. Quello legato al compositore è infatti un patrimonio diffuso che abbraccia geograficamente e culturalmente tutta Bergamo attraversandone la storia e gli strati sociali.

Ultimo baluardo della Repubblica di Venezia dalla prima metà del Quattrocento all’epoca napoleonica, Bergamo è inserita dal 2017 fra le città sede di monumenti riconosciuti come Patrimonio dell’umanità Unesco: le Mura venete che cingono la Città alta, valorizzate nel progetto «Opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo. Stato de Terra – Stato de mar», legano idealmente la città orobica a Peschiera e Palmanova per l’Italia, Zara e Sebenico per la Croazia e Cattaro per il Montenegro. 

I principali luoghi che raccolgono la memoria dell’arte e della vita di Donizetti in città sono i due teatri, il teatro Donizetti e il teatro Sociale, Casa Natale del compositore, la Biblioteca Angelo Maj dov’è custodito l’autografo di Lucia di Lammermoor, il Museo donizettiano custodito dalla Fondazione Bergamo nella storia, l’Accademia Carrara dove è visibile il quadro di Giacomo Calegari che rappresenta la morte Donizetti avvenuta a Bergamo a palazzo Basoni, oggi non visitabile in quanto residenza privata e infine i due luoghi custoditi dalla Fondazione MIA: la Domus Magna, ex conservatorio dove Gaetano Donizetti ha ricevuto le Lezioni di Simone Mayr grazie al contributo caritatevole della secolare Fondazione della Misericordia e la Basilica di Santa Maria Maggiore dove il compositore orobico è seppellito.

L’autografo della Lucia alla Biblioteca Mai

Visit
La Biblioteca Angelo Mai e Donizetti a cura di Marcello Eynard   La Biblioteca Civica Angelo Mai, aperta nella seconda metà del Settecento grazie al lascito testamentario del cardinale Giuseppe Alessandro Furietti e da allora...

Le tombe di Donizetti e Mayr in Santa Maria Maggiore e l’aula delle “lezioni caritatevoli”

Visit
La MIA nei secoli tra cultura e carità La Misericordia Maggiore o MIA (nell’abbreviazione storica che l’ha evidenziata nei secoli e che appare in talune opere d’arte site nella Basilica di Santa Maria Maggiore) sorse a Bergamo...

Museo Donizettiano

Visit
Via Arena, 9, Bergamo
Il Museo Donizettiano è situato al primo piano della Domus Magna, al n.9 di via Arena. Il personaggio di Gaetano Donizetti ci viene presentato attraverso l'esposizione di ritratti, oggetti personali e partiture autografe del...

Il teatro di città alta: al Sociale

Visit
Il Teatro Sociale – originariamente Teatro della Società – si trova nel cuore della Città Alta; progettato da Leopoldo Pollock, viene inaugurato nel 1809 con l’intento di rivaleggiare con il Teatro Riccardi edificato in Città...

Teatro cittadino: Donizetti al Donizetti

Visit
Piazza Camillo Benso Conte di Cavour, 15 , 24121 Bergamo BG
Born from the interest of Bortolo Riccardi, a silk producer and merchant, from whom the theatre initially took its name, "The Donizetti" stands in an area of ​​low Bergamo historically set aside for fairs and trade. Inaugurated in...

Nacqui sotterra in Borgo Canale: Casa Natale

Visit
Situata nell’antico Borgo Canale, dal 28 gennaio 1926 è Monumento Nazionale (Regio decreto n. 338). La costruzione rivela le origini sociali di quell’insediamento urbano – assai diverso da quello odierno – fatiscente e umido che...